WPML not installed and activated.

La chiave è il confronto: Guerrini sulle delibere prenatalizie @Augusta Taurinorum

By admin on 05/12/2016 in Eventi torinesi, Politica e società
0
0

Riportiamo con piacere l’articolo di Barbara Chionna, che ringraziamo. 

Augusta Taurinorum – 21 novembre 2016

Abbiamo intervistato Massimo Guerrini, presidente della Circoscrizione 1, in riferimento alla delibera sulla sosta a pagamento di domenica, per capire meglio cosa sta accadendo a Torino, come vengono prese le decisioni dalla nuova giunta comunale.

È emerso uno scarso (o meglio inesistente) coinvolgimento delle parti come spiega il presidente: «I commercianti ci stanno chiamando per chiederci spiegazioni, perché stanno subendo le decisioni senza poter far nulla, in passato ci si confrontava e si trovava una soluzione insieme, cercando di elaborare una proposta che mettesse d’accordo tutti. La nostra funzione era proprio quella di mediare, la Circoscrizione 1 è la zona più particolare di Torino da questo punti di vista in quanto sono presenti realtà contrastanti. Abbiamo il 60% delle attività commerciali, i ristoratori con esigenze legate agli orari, i residenti a cui occorre garantire servizi e qualità della vita, i non residenti che si recano in centro per diverse motivazioni e i turisti a cui offrire una Torino nel suo splendore».

«Non è di certo semplice – continua Massimo Guerrini – coordinare tutti questi interessi spesso contrastanti, però il nostro ruolo è sempre stato d’aiuto nel trovare soluzioni, nel ragionare insieme, il nostro supporto non è mai stato nocivo. Noi auspichiamo di collaborare con la nuova amministrazione, ma al momento siamo tagliati fuori e stiamo raccogliendo il malcontento di tutti. Abbiamo sempre mediato, cercato il confronto con le diverse realtà, ora vengono prese iniziative a nostra insaputa».
Riguardo alla decisione presa per le domeniche prenatalizie «bisogna favorire il commercio e, al tempo stesso, far vivere bene il centro ai cittadini. La scelta della nu01-torino-luci-artista-500x333ova amministrazione sembra accresce l’aggressività delle parti chiamate in causa perché è dannosa, non dimostra la volontà di “civilizzare” i cittadini, bensì crea il sospetto che il vero scopo sia fare cassa! – Spiega il presidente – Noi possiamo solo essere d’aiuto, siamo un crocevia, una piazza di negoziazione tra commercianti e città. Siamo perfettamente d’accordo sul punire chi non rispetta le regole e crea disagi, ma questi provvedimenti presi tutti insieme risultano dannosi» conclude Massimo Guerrini riguardo alla campagna contro la sosta selvaggia.

Il presidente ci ha quindi confermato il generale malcontento dei commercianti che sono piuttosto alterati per non essere stati coinvolti come avveniva di consueto e per aver subito decisioni senza poter aver voce in capitolo.

About the Author

adminView all posts by admin

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*