WPML not installed and activated.

Massimo Guerrini, Circoscrizione 1 Centro-Crocetta: “L’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare torinese priorità della prossima giunta comunale”

By admin on 05/02/2016 in Politica e società
0
0

“L’edilizia residenziale è la vera criticità: serve un forte ruolo delle Amministrazioni locali nel promuovere politiche di sensibilizzazione e attivare nuovi investimenti”

“Il blocco del traffico e l’introduzione delle targhe alterne sono solo soluzioni palliative e inefficaci sul lungo periodo. Per migliorare davvero la qualità dell’aria nella nostra città bisogna mettere al più presto in atto un piano di efficientamento energetico del vasto patrimonio immobiliare della nostra città”. Così dichiara il presidente della Circoscrizione 1 Centro-Crocetta, Massimo Guerrini, che in vista delle prossime elezioni comunali lancia la sfida per una Torino più sostenibile dal punto di vista ambientale.
L’adeguamento di impianti e stabili alle normative energetiche introdotte dalla legge n. 10/91, volto alla riduzione dell’inquinamento, è per Guerrini la priorità che la nuova giunta comunale dovrà affrontare in futuro. “L’edilizia residenziale – continua – rappresenta la vera criticità: l’efficientamento energetico non sarebbe solo un grande successo per l’ambiente e la qualità della vita, ma contribuirebbe fortemente anche al rilancio delle PMI edili, con il loro carico di occupazione, e l’intero sistema dell’indotto”.
Secondo quanto stimato da Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano nell’Energy Efficiency Report 2015, da qui al 2020, in Italia il movimento verso l’efficienza energetica potrebbe muovere 10-12 miliardi di euro all’anno di investimenti, in grado di generare un giro d’affari tra i 50 e i 60 miliardi di euro. “Apprezzo la disponibilità del presidente della Regione Sergio Chiamparino, che ha convocato nei giorni scorsi un tavolo sullo smog e inserito nell’agenda pubblica la questione ambientale – aggiunge ancora il presidente della Circoscrizione 1 -. Esistono PMI in grado di intervenire con efficacia, ma serve soprattutto un forte ruolo delle Amministrazioni locali nel promuovere politiche di sensibilizzazione, favorire aggregazioni di nuovi player più capitalizzati e – conclude Guerrini – lavorare per superare un quadro finanziario non del tutto preparato, coinvolgendo fondi di investimento e le Esco presenti sul territorio come strumento tecnico operativo”.12647462_1067779113243774_878267963736877645_n

About the Author

adminView all posts by admin

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*