WPML not installed and activated.

About

Sono un imprenditore ed un advisor nel settore degli investimenti immobiliari e delle costruzioni, seguo la vocazione della mia famiglia che “fa impresa” da più di tre generazioni.

Credo fermamente nel valore patrimoniale, sociale e culturale che la casa rappresenta per tutti noi: è il luogo sicuro e accogliente dove cresciamo le nostre famiglie e le nostre speranze.

Sono sposato con Paola e mi definisco cattolico nel privato e laico nell’attività politica e culturale. Il mio impegno politico e amministrativo consiste nel coniugare le capacità professionali con la funzione civile e sociale.

111

Sono il Presidente della 1° Circoscrizione Centro-Crocetta e ho fatto dei temi del rispetto della legalità, del miglioramento della qualità della vita e dell’arredo urbano il mio chiodo fisso.

Sicurezza e legalità.

E’ fondamentale che ci sia più sicurezza per le persone e maggior tutela delle cose private e pubbliche: per questo ho voluto aprire lo Sportello per il rispetto della legalità, ho chiesto il vigile di quartiere e agli uffici postali, ho ottenuto le auto delle Forze di Polizia almeno nelle grandi piazze del centro.

Arredo urbano e ambiente.

Si deve lavorare perché ci sia più decoro nelle strade e nelle piazze. Più spazi verdi per ritrovarsi e vivere nelle città, che devono essere luoghi di condivisione e di serenità. Il verde deve essere rispettato e utilizzato da tutti. Per questo ho chiesto e ottenuto la riqualificazione di molte zone della Circoscrizione e la realizzazione di alcune aree riservate ai cani, tra tutte quella di L.go Re Umberto.

Viabilità.

La viabilità è libertà, movimento, lavoro, economia, turismo, scambio di culture. Non renderla efficiente e compatibile con uno sviluppo ragionevole significa limitare tutto questo. Servono trasporti più efficienti e meno inquinanti, più parcheggi per favorire l’accesso e la sosta nelle città in modo da consentire la loro vivibilità anche a piedi o in bicicletta per chi vuole.
Sono convinto che auto e pedoni, parcheggi e aree verdi, servizi di trasporto pubblico e biciclette: tutto questo possa e debba convivere. Devono finire i preconcetti ideologici, qui si tratta solo di trovare soluzioni di buon senso.

Ho insistito e ottenuto che venissero realizzati i parcheggi interrati in P.za Arbarello e C.so Galileo Ferraris, nonché il parcheggio sotto P.za Solferino con la definitiva demolizione dei due “gianduiotti “di Atrium e l’indispensabile sistemazione delle aree verdi attrezzate di superficie.